Faq

“Siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i sogni"

William Shakespeare

F.A.Q. (Frequently Asked Questions)

A cosa fa riferimento la Legge sulla privacy?

L’attività svolta dallo psicologo implica la raccolta di dati sensibili e prevede l’obbligo di applicazione del Codice in Materia di Protezione dei Dati (D.Lgs. n.196 del 30/06/2003). Il Codice, comunemente noto come Legge sulla privacy, è un insieme di norme per la tutela della persona, e disciplina il trattamento dei dati personali considerandoli proprietà inalienabile dell’individuo.

Lo psicologo è tenuto al segreto professionale?

Lo psicologo è strettamente tenuto al segreto professionale, ovvero al principio per cui le informazioni assunte in ragione dell’esercizio della professione non possono essere rivelate a terzi.

In cosa consiste il consenso informato?

Per gli psicologi il tema del consenso informato ricorre in molti articoli del Codice Deontologico, ma è formalmente richiamato dagli articoli 23 e 24, in particolare laddove si dice che lo psicologo nella fase iniziale del rapporto professionale pattuisce quanto attiene al compenso e fornisce informazioni adeguate circa le sue prestazioni, le finalità e le modalità delle stesse.

Le prestazioni rese dagli psicologi -psicoterapeuti sono fiscalmente detraibili?

Trattandosi di prestazioni sanitarie danno diritto ad una detrazione d’imposta del 19% in sede di presentazione della Dichiarazione dei Redditi. Si fa presente che alcune polizze assicurative che prevedono la copertura delle spese sanitarie permettono di rimborsarne il costo.

Ci si può opporre alla trasmissione dei dati delle spese sanitarie al Sistema Tessera Sanitaria?

Con il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 1°settembre 2016 l’obbligo di trasmissione dei dati della spese sanitarie al Sistema Tessera Sanitaria è stato esteso agli iscritti all’Albo degli Psicologi, al fine di predisporre il modello 730/Unico precompilato.

A partire dal 14 novembre 2016 il cittadino può opporsi alla comunicazione dei propri dati da parte del professionista al S. T. S. prima dell’emissione della fattura, tramite esplicita richiesta verbale che il professionista annoterà nella fattura.